Prato sul Terrazzo o sul Balcone

- Vorresti godere dei vantaggi di un bel prato verde, ma non vuoi aspettare?
- O semplicemente hai provato più volte a seminarlo, ma con risultati poco soddisfacenti?
Non c'è bisogno che rinunci a questo desiderio: qui c'è la soluzione che fa per te.

La nostra ditta, presente sul mercato da anni, vanta una considerevole esperienza nel campo della produzione, fornitura, posa in opera e manutenzione del prato pronto. Vantiamo tra i nostri clienti strutture pubbliche e private che abbiamo negli anni seguito e soddisfatto grazie ai nostri materiali di prima qualità e ai nostri tecnici qualificati che seguono ogni fase del nostro servizio.

Il prato pronto, o prato a zolla o ancora prato a rotoli, si caratterizza per la realizzazione di aree verdi immediata: ciò è possibile poiché non è necessario attendere i tempi di semina e crescita tipici dei prati tradizionali.

Se dunque volete subito realizzare un giardino nella vostra villa o sul vostro terrazzo o addirittura sul vostro tetto avete trovato il sito giusto!

La qualità del nostro prato pronto è garantita! Scoprite perché…

Produzione del Prato Pronto

Nella produzione del prato pronto, che ha durata variabile tra 12 e 18 mesi, seguiamo rigorose tecniche di coltivazione che ne garantiscono bellezza, compattezza e durata nel tempo.

Scegliamo solo fertilizzanti della migliore qualità, macchinari e tecnologie avanzate. Tutto ciò consente la posa in opera dei nostri prati a zolle su qualsiasi base terrena eliminando problemi di radicazione.

La sterilizzazione dei terreni sui quali effettuiamo la coltivazione consente inoltre la produzione di prati pronti privi di parassiti ed erbacce.

Fornitura del Prato Pronto

La fornitura del nostro prato ha fasi accuratamente studiate per garantire che lo stesso giunga a destinazione integro e “vivo” come in origine. Nel momento in cui ci arriva l’ordine provvediamo con un cavaprato alla eradicazione del tappeto erboso che viene arrotolato (prato in rotoli) o tagliato in zolle (prato a zolle).

Il manto ha in media uno spessore di 1,5 – 2 cm e si mantiene compatto grazie alle radici che ordiscono all’interno della terra una fitta trama divenendo così una sorta di tappeto.

Siamo pronti per soddisfare ogni esigenza, possiamo fornire prato per campi di calcio, campi di golf , ma anche semplicemente per trasformare il vostro balconcino in un mini giardino tutto per voi.

Posa in Opera del Prato Pronto
(Prato a Zolle o Prato a Rotoli)

Prima della posa in opera del vostro nuovo prato pronto saranno necessarie delle operazioni di preparazione del terreno che consentiranno la riuscita ottimale dell’impianto.

Il terreno ideale è un terreno con elevata permeabilità che consenta una buona irrigazione ed ossigenazione del prato senza dare luogo a fenomeni di ristagno d’acqua, ma che allo stesso tempo trattenga l’acqua necessaria per nutrire il prato stesso.
Se il giusto equilibrio sembra difficilmente raggiungibile non dovete preoccuparvi, abbiamo nel nostro team tecnici con anni di esperienza che sarebbero capaci di far crescere il nostro prato anche sull’Himalaya!

Anche la scelta dei prodotti gioca un ruolo fondamentale: dei terricci non controllati o di scarsa qualità potrebbero riservare brutte sorprese quali la presenza di malattie fungine, la crescita di malerbe e problema non da meno il cattivo odore. Anche in questo la nostra ditta cerca ed ottiene i migliori risultati attraverso la scrupolosa selezione dei materiali che andranno a costituire il substrato del vostro nuovo giardino, garantendovi un prato splendente e sano.

Quindi prima dell’impianto del manto erboso il vostro terreno andrà fresato o vangato e spianato. In questa fase sarà anche possibile creare i solchi necessari alla posa in opera di un impianto di irrigazione (qualora optiate per un sistema interno al prato stesso). Si procederà dunque, ove ve ne fosse bisogno, all’aggiunta dei materiali per riequilibrare la permeabilità del terreno (torba, stallatico, sabbia) e ad una seconda lavorazione che amalgami il tutto.

Ultima operazione prima della posa in opera del prato sarà una rullatura del terreno per renderlo omogeneo e compatto. A questo punto il prato pronto verrà adagiato sul vostro terreno e finalmente potrete riempirvi gli occhi di questa tanto attesa meraviglia! Un prato verde e lussureggiante sarà vostro!

 

Manutenzione del Prato Pronto

Anche per la manutenzione la nostra ditta segue rigorose regole frutto di anni e anni di esperienza. E’ chiaro che dopo aver posto in opera il prato pronto sarà necessario curarlo e mantenerlo nelle condizioni ideali attraverso una serie di operazioni cadenzate, ma anche di questo non dovete preoccuparvi perché, se vorrete, ci penseremo noi.

Le operazioni che nel tempo andremo ad effettuare sul vostro nuovo prato pronto sono le seguenti:

 Irrigazione: l’irrigazione è fondamentale per la riuscita del vostro prato. Se avrete predisposto un sistema di irrigazione computerizzato sarà sufficiente programmarlo, e rivedere la programmazione di tanto in tanto a seconda della stagione e delle condizioni del prato. Le esigenze di irrigazione variano da terreno a terreno e potrete avvalervi della nostra esperienza anche qualora foste orientati a provvedere da soli a questa fase.

 Tosatura del prato: quest’operazione, apparentemente banale, è fondamentale per la buona riuscita del vostro tappeto erboso. Far crescere troppo a lungo l’erba la renderà gialla e ciò sarà visibile anche dopo il taglio creando uno spiacevole effetto. La tosaerba dovrà avere lame efficienti così da consentire un taglio netto e non sfilacciare l’erba e dare un effetto finale compatto e armonioso.

 Concimazione: le piogge e il taglio sottraggono al manto erboso sostanze nutritive che devono essere reintegrate. I concimi minerali si caratterizzano per la presenza di tre elementi fondamentali per la crescita delle piante: azoto (N), fosforo (P) e potassio (K). Sulle confezioni infatti troviamo l’indicazione NPK che indica rispettivamente le percentuali di queste tre sostanze. Il fosforo (P) ad esempio è molto utile per accelerare la crescita del vostro manto erboso. In molti concimi vengono aggiunti altri elementi minerali necessari alla crescita del prato in misura minore rispetto a i tre citati, ma ugualmente utili.

L’importanza non è nella quantità di concime che si impiega, ma nella costanza e nella sistematicità della concimazione.

Non meno importante sarà rimuovere le foglie secche che in autunno cadono dagli alberi: la loro permanenza sul manto erboso potrebbe dare luogo a malattie fungine a carico del vostro prato.

 Aerazione: passaggio importante per la salute del vostro prato è la cosiddetta aerazione. Con una carotatrice, o semplicemente con un rastrello, si effettuano dei fori nel terreno che consentono una maggiore ossigenazione dello stesso. Dopo qualche tempo dalla posa in opera, infatti, il terreno tende facilmente a compattarsi troppo.

QUALI SONO I VANTAGGI DI UN PRATO PRONTO?

A questo punto vi domanderete che differenza c’è tra un prato pronto e un prato ottenuto dalla semina oltre alla velocità di realizzazione, poiché non è certo solo quest’ultimo il vantaggio. Per praticità abbiamo messo a confronto le due opzioni in una tabella:

Prato pronto Semina

Periodo di installazioneIn qualunque momento dell’annoPreferibilmente a fine estate per la scarsa presenza di infestanti. Possibile anche in primavera.
IrrigazioniPiù abbondanti subito dopo la posa e ordinarie già dopo 15 giorniFrequentissime per alcuni mesi. Ordinarie solo successivamente.
Presenza di piante infestantiRidotta poiché il prato pronto è già maturo e compatto e lascia poco spazio alla loro crescita.Frequente a causa della scarsa copertura del terreno nei primi mesi da
Aspetto esteticoImmediatamente ottimaleNon ottimale per i primi sei mesi
Facilità di installazionePratica e veloceLunga, con esigenza costante di seguire le varie fasi della crescita
Qualità della coperturaCopertura totale ed uniforme da subitoRischio di copertura a chiazze a causa di piogge, venti o animali domestici che potrebbero spostare i semi, o per carenza di cure ottimali
Utilizzo

Calpestamento leggero : subito

Calpestamento intenso: dopo 15 giorni

Calpestamento leggero: dopo 3-4 mesi

Calpestamento intenso: dopo quasi 1 anno

CostoMedioBasso solo se non si tiene conto della manodopera necessaria

A questo punto vi domanderete quali sono le varietà di piante tra le quali scegliere per creare il vostro tappeto erboso, poiché ad un occhio attento non sfuggirà che non tutti i prati sono uguali.

Scelta del Tappeto Erboso

La nostra ditta dispone di varie tipologie di prato pronto già studiate per diverse esigenze e catalogate in varie tipologie di prodotto. Alcune esigenze possono essere soddisfatte da zolle monofite (cioè costituite di una sola varietà di semi) mentre per altri usi è preferibile creare zolle polifite (cioè a più sementi) che forniscano un aspetto finale diverso e variato.

L’ampio utilizzo per gli usi più vari, dalla copertura di campi da calcio, di campi da golf a quella di giardini pubblici, giardini privati e anche terrazzi e tetti ha reso necessaria nel tempo una specializzazione continua dei nostri tecnici per rispondere a tutte le esigenze trovando le soluzioni ottimali per la durata nel tempo e la soddisfazione del cliente.
Al di la di quelle che saranno le vostre esigenze e quindi le vostre scelte è utile sapere che le piante utilizzate si dividono in due grandi categorie in base alle esigenze climatiche per la crescita: microterme e macroterme.

Per lo più costituite da graminaceae, ed in particolare dalla sottofamiglia delle festucoideae hanno la maggior crescita con temperature comprese tra i 15° e i 23° C. Sono le piante prevalentemente utilizzate nel territorio italiano per la realizzazione di prati. Tre sono i generi principali di cui si fa uso: Poa, Lolium e Festuca.

Poa pratensis: ha una discreta resistenza alle basse temperature per cui la sua colorazione rimane buona anche in inverno. Spesso è utilizzata in unione con Lolium perenne e Festuca. Si adatta a suoli umidi e ben drenati.

Lolium perenne: ha buona resistenza alla siccità, superiore alle altre microterme, ma di contro è poco resistente alle basse temperature. Ha rapidità di attecchimento ed è particolarmente indicato per campi sportivi o campi molto calpestati.

Festuca: questo genere raccoglie molte specie di piante, circa 100, con caratteristiche molto diverse riguardo ad adattabilità, resa e durata. Così troviamo la festuca arundinacea esteticamente non eccellente, ma con una resistenza al calpestio molto spiccata, tanto da essere utilizzata in piccole parti nella creazione di prati per i quali è richiesta questa caratteristica. Ed ancora la festuca rubra che fornisce un tappeto erboso dalla finitura compatta, fitta e uniforme.

L’utilizzo maggiore delle macroterme verte sulle eragrostoideae e delle panicoideae. La loro caratteristica consiste nella temperatura ideale per la crescita compresa tra i 27° e i 35° C. Nonostante non si riscontrino temperature così elevate per lunghi periodi in Italia è comunque possibile utilizzare alcune varietà di queste piante. Le più utilizzate sono le Zoysie e le Paspalum.

Zoysia: ha una crescita lenta, ma offre il vantaggio di formare una trama così fitta e compatta da escludere la crescita di piante infestanti. Ha una buona tolleranza sia alla siccità e al caldo che al freddo. All’interno del genere troviamo cinque specie dall’aspetto diverso, ma sostanzialmente dalle stesse proprietà di massima.

Paspalum: all’interno di questo genere le specie utilizzate per i manti erbosi sono il paspalum vaginatum e il paspalum notatum. Caratteristica di entrambi è la capacità di attecchire e svilupparsi su terreni di ogni genere.

 

E se non avete un terreno, ma non volete rinunciare al vostro pezzetto di prato?

Non è necessario avere un terreno o un giardino per portare il prato pronto a casa vostra. La moderna architettura ha studiato modi per poter realizzare tetti e terrazzi ricoperti di prato. Proprio così! In Italia il tetto di prato è certamente poco diffuso, ma se volete essere pionieri in questo campo potete rivolgervi a noi!

Non solo esteticamente sarà unico, ma offrirà dei vantaggi inaspettati! Non a caso la bioarchitettura da tempo ne propugna e sostiene la realizzazione.

Quali sono questi vantaggi?

  • Isolamento termico
  • Isolamento acustico
  • Protezione dalle onde elettromagnetiche
  • Trattenimento della polvere e delle sostanze nocive
  • Durata superiore a un tetto tradizionale

La prima cosa che balza agli occhi sono i risparmi economici che avrete grazie a un tetto verde. L’isolamento termico vi consentirà di spendere meno d’inverno per scaldare la vostra casa e d’estate per rinfrescarla, spenderete quindi meno sia di gas che di energia elettrica. Non trascurabile poi la manutenzione del tetto che rispetto ad un tetto tradizionale è quasi azzerata e consentirà risparmi a voi e anche ai vostri figli nel futuro. Innegabili i vantaggi sulla salute relativi alla riduzione delle polveri nocive e delle onde elettromagnetiche.

La posa in opera, che non è affatto complicata come si potrebbe pensare, prevede la realizzazione di una membrana a tenuta stagna che impedisce all’umidità di penetrare nell’abitazione. Inoltre vengono scelte piante adatte al clima per consentire basse esigenze di manutenzione.

E’ preferibile usare il sedum che racchiude circa 500 specie, sono le uniche piante che non hanno problemi a temperature estreme. Il risultato è di sicuro effetto! E i vantaggi per la vostra salute e per l’economia domestica saranno percepibili da subito.

Rendi il tuo tetto un paradiso!

Ancora più semplice sarà trasformare il vostro balcone, magari al decimo piano di un grigio edificio, in un piacevole tappeto erboso e creare un angolo di verde anche al centro di una metropoli.

Conosci i vantaggi psicologici di un bel tappeto erboso?

Lo psicologo svizzero F. Melsonne afferma: “Ansia, depressione e nevrosi non si curano in ospedale, ma in giardino. Chi impara a curare le piante, ad amarle e a conviverci, difficilmente presenta disturbi nervosi o mentali. Le persone aggressive e stressate dalla competizione dovrebbero vivere con piante sempreverdi…..”

E’ ormai provato scientificamente che le piante ed il verde creano nella psiche un senso di benessere e rilassatezza.

Da uno studio condotto dall’Università di Berna è emerso che la presenza di aree verdi stimola il buonumore, aiuta la concentrazione e diminuisce i livelli di stress e di ansia. Abitare nelle vicinanze di parchi o avere zone verdi in intorno alla propria casa aumenta il benessere e migliora i rapporti con gli altri.

Non si può rinunciare ad una fonte di benessere così piacevole ed economicamente accessibile!

0/5 (0 Recensioni)
Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 08118920783
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

08118920783